Bilancio - Dati Fondamentali Atlantia

Nom de la société:Atlantia
Description:
Atlantia è la holding che controlla Autostrade per l'Italia e Aeroporti di Roma. Il gruppo opera nella costruzione e nella gestione, in regime di concessione, di autostrade e trafori a pedaggio, oltre alla produzione e all'erogazione di servizi direttamente o indirettamente connessi al servizio autostradale, posizionandosi tra i primi gruppi in Europa. Inoltre a partire dal 1° dicembre 2013 è efficace la fusione per incorporazione di Gemina in Atlantia che ha consentito l’ingresso del gruppo nel settore aeroportuale con la gestione di due aeroporti in Italia (Fiumicino e Ciampino) e circa 47 milioni di passeggeri all’anno. La rete autostradale gestita dal gruppo ammonta complessivamente a oltre 5.000 km di autostrade a pedaggio in Italia, Brasile, Cile, India e Polonia, con più di 5 milioni di clienti al giorno. Le società concessionarie autostradali in Italia controllate da Autostrade per l’Italia sono: Autostrade Meridionali (Napoli - Salerno), Tangenziale di Napoli, Società Autostrada Tirrenica, Società Italiana per Azioni per il Traforo del Monte Bianco e Raccordo Autostradale Valle D'Aosta. Il gruppo opera all’estero in Polonia tramite Stalexport Autostrada Malopolska, in America del Sud (in Cile tramite il gruppo Costanera e in Brasile tramite il gruppo Atlantia Bertin Concessoes) e in India tramite Pune-Solapur Expressway, inoltre tramite Azzurra Aeroporti controlla in Francia gli aeroporti della Costa Azzurra. Nel settore industriale il gruppo è attivo nella progettazione di opere stradali nella pavimentazione e manutenzione stradale, mentre nei servizi integrati per la mobilità e la comunicazione offre informazioni sulle condizioni del traffico lungo la rete autostradale ed opera anche nella progettazione e realizzazione sul sedime autostradale di siti attrezzati per ospitare antenne e impianti di telecomunicazioni di diversi gestori.
CEO:Giovanni CastellucciWWW Address:www.atlantia.it
Chairman:Fabio CerchiaiTéléphone:06 44172652
Address:Via Antonio Nibby, 20Fax:06 44172645
Ville:RomaEmail:investor.relations@atlantia.it
Pays:ItaliaISIN:IT0003506190
Code postal:00161
 Prix Prix chgmt [%] Achat Vente Volume High + Bas
 19,935 0,07 [0,35%] 19,91 19,93 1 156 058 20,09 19,685
 Ouverture Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 19,72 19,865 16 462 003 841 825 783 990 19,90 13,36 16,94-28,60

CHIFFRES CLES - fermeture de la veille

(at previous day's close)
Fermeture de la veille19,865
Market Cap.16 404 198 961
Shares In Issue825 783 990
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-

Performance de l'action - 5 dernieres années

Performance de l'action

Sample PeriodHigh+ Bas
1 sem.20,0919,16
4 Semaines20,0917,73
12 Semaines20,0917,33
1 an28,6016,94
3 Années28,6116,94
5 Années28,6116,59

Shareholders Chart

Balance Summary (in thousands of euros)

30/6/201830/6/201731/12/201731/12/2016
Sales and Services Revenue2 903 0002 832 0005 973 0005 484 000
EBITDA1 743 0001 736 0003 664 0003 378 000
EBIT1 137 0001 148 0002 578 0002 315 000
Group Result531 000520 0001 172 0001 122 000
Net Result618 000586 0001 432 0001 238 000
Cash Flow1 183 0001 137 0002 444 0002 194 000
Total Net Assets11 558 8749 816 23511 762 9789 923 120
Net Financial Position-12 613 164-13 728 650-11 818 748-13 921 611
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2018 - Poco variati i risultati di Atlantia nel primo semestre 2018; l’utile netto sale grazie a una significativa diminuzione dell’incidenza fiscale.
I ricavi sono complessivamente saliti del 2,5% (da 2.832 a 2.903 milioni), ed in tale ambito i ricavi da pedaggio sono saliti dell’1,6% a 2.026 milioni, i ricavi per servizi aeronautici del 4,6% a 387 milioni e gli altri ricavi operativi del 4,7% a 490 milioni.
Nel semestre il traffico autostradale sulla rete italiana del gruppo è salito dello 0,6% (+1,4% tenendo conto che nel 2018 vi è stato un impatto negativo delle precipitazioni nevose), mentre sulla rete estera è salito del 2,2% (+5% se si esclude il Brasile, interessato da proteste e scioperi degli autotrasportatori locali).
Il traffico passeggeri di Aeroporti di Roma è aumentato del 3,9% a 23 milioni di passeggeri, mentre il traffico passeggeri dell’aeroporto di Nizza, in concessione ad Aeroports de la Cote d’Azur, è salito del 5,5% a 6,3 milioni di passeggeri.
Complessivamente i ricavi operativi delle attività autostradali italiane sono aumentati del 2% a 1.901 milioni ed in particolare i ricavi netti da pedaggio del 2,6% a 1.740 milioni, andamento riconducibile all’applicazione degli adeguamenti tariffari annuali ed all’effetto positivo derivante dalla crescita del traffico e dal suo mix.
Per le attività autostradali estere i ricavi operativi sono scesi del 3% a 308 milioni (ma +7% al netto dell’effetto cambi, grazie agli adeguamenti tariffari ed alla crescita del traffico in tutte le aree considerate).
I ricavi delle attività aeroportuali italiane sono saliti del 3% a 439 milioni ed in particolare quelli per servizi aeronautici sono aumentati del 5% a 311 milioni per effetto dell’andamento crescente del traffico passeggeri e nonostante il decremento dei corrispettivi unitari di Fiumicino e Ciampino.
Gli altri ricavi operativi sono rimasti stabili a 128 milioni.
Quanto alle attività aeroportuali estere, i ricavi sono salti del 12,6% a 143 milioni, di cui 76 per servizi aeronautici (+5,6% grazie alla significativa crescita del traffico e ai movimenti di general aviation) e 67 per servizi commerciali (+21,9% per l’andamento positivo dei ricavi commerciali e l’impatto della cessione di un’area dell’aeroporto di Nizza nell’ambito di accordi di scambio di aree per progetti di sviluppo immobiliare).
I costi per servizi sono balzati ben del 16,7% (a 468 milioni) principalmente con riferimento ai costi di manutenzione di Autostrade per l’Italia legati alla maggiore nevosità.
Il costo del lavoro netto è invece sceso dell’1,3% a 445 milioni per la diminuzione dell’organico da 17.187 a 16.999 unità; in aumento dell’1,2%, a 247 milioni, gli altri costi operativi.
Comunque l’ebitda del gruppo è aumentato dello 0,4% a 1.743 milioni e, in tale ambito, quello delle attività autostradali italiane è salito del 4% a 1.193 milioni, quello delle attività autostradali estere è sceso del 15% a 205 milioni (+4% a cambi costanti), quello delle attività aeroportuali italiane è salito del 4% a 266 milioni e quello delle attività aeroportuali estere del 19,6% a 61 milioni.
Gli ammortamenti, svalutazioni e ripristini di valore del gruppo sono aumentati da 551 a 565 milioni e gli accantonamenti a fondi ed altri stanziamenti rettificativi da 37 a 41 milioni e, così, l’ebit del gruppo è passato da 1.148 a 1.137 milioni (-1%).
Il saldo complessivo negativo della gestione finanziaria è peggiorato da 232 a 262 milioni in presenza di 21 milioni di oneri connessi alle commissioni di mancato utilizzo maturate sulle linee di credito sottoscritte a maggio 2017 a seguito dell’OPAS (ma cancellate il 13 aprile 2018 dopo il ritiro dell’OPAS stessa).
L’indebitamento finanziario netto al 30/6/2018 ammontava a 12.613,2 milioni anche per effetto del pagamento del saldo dividendi per complessivi 532 milioni.
Così l’utile ante imposte è sceso del 4,5% a 875 milioni.
Ma l’incidenza fiscale è passata dal 35,9% al 29,4% (in presenza di imposte scese da 329 a 257 milioni), in quanto nel primo semestre 2017 era presente la stima delle imposte (pari a 46 milioni) da sostenere con riferimento alla distribuzione del dividendo straordinario in natura da Autostrade per l’Italia ad Atlantia mediante assegnazione delle partecipazioni azionarie in Autostrade dell’Atlantico e Autostrade Indian Infrastructure Development.
Dopo l’imputazione a terzi di una quota di utile di competenza passata da 66 a 87 milioni, l’utile netto ha raggiunto 531 milioni, il 2,1% in più rispetto ai 520 milioni al 30/6/2017.
RISULTATI 2017 - Ricavi e margini operativi in aumento per il gruppo Atlantia nel 2017.
I ricavi sono complessivamente saliti dell’8,9% (da 5.484 a 5.973 milioni), ed in tale ambito i ricavi da pedaggio sono saliti del 4,6% a 4.195 milioni, i ricavi per servizi aeronautici ben del 25,6% a 799 milioni e gli altri ricavi operativi del 20,6% a 947 milioni.
Nel periodo il traffico autostradale sulla rete italiana del gruppo è salito del 2,8% neutralizzando gli effetti calendariali e includendo l’effetto mix derivante dalla maggior crescita dei mezzi pesanti (+2,2% su base reported), mentre sulla rete estera è salito del 3,6% su base reported.
Il traffico passeggeri di Aeroporti di Roma è rimasto stabile neutralizzando gli effetti calendariali ed è sceso dello 0,6% su base reported, mentre il traffico passeggeri dell’aeroporto di Nizza, in concessione ad Aeroports de la Cote d’Azur (consolidata dal 31/12/2016), è salito del 7,3% escludendo l’effetto calendariale e del 7,3% su base reported.
Complessivamente i ricavi operativi delle attività autostradali italiane sono aumentati del 3% a 3.945 milioni ed in particolare i ricavi netti da pedaggio del 3,1% a 3.590 milioni, andamento riconducibile all’applicazione degli adeguamenti tariffari annuali (+0,64% applicato da Autostrade per l’Italia dall’1/1/2017) ed all’effetto positivo derivante dall’aumento del traffico e dal mix.
Per le attività autostradali estere i ricavi operativi sono saliti del 16% a 648 milioni (+11% al netto dell’effetto cambi, grazie agli adeguamenti tariffari riconosciuti alle concessionarie), in presenza di una crescita del traffico pari al 4,8% in Cile (+5,1% al netto degli effetti calendariali), al 5,6% in Polonia (+5,9% al netto degli effetti calendariali), e al 2,3% in Brasile (+2,5% al netto degli effetti calendariali).
I ricavi delle attività aeroportuali italiane sono saliti del 2% a 901 milioni ed in particolare quelli per servizi aeronautici sono aumentati dell’1% a 640 milioni per effetto dell’adeguamento dei corrispettivi unitari che decorrono dall’1/3 di ciascun anno.
Gli altri ricavi operativi sono saliti del 5% a 261 milioni principalmente per effetto dell’entrata in esercizio dell’area commerciale inclusa nel nuovo avancorpo del Terminal 3 di Fiumicino.
Quanto alle attività aeroportuali estere, i ricavi sono ammontati a 281 milioni, di cui 159 per servizi aeronautici.
I costi per servizi sono aumentati del 13,3% a 905 milioni, soprattutto per l’ingresso di Aeroports de la Cote d’Azur, maggiori costi di manutenzione di Autostrade per l’Italia legati alla differente programmazione degli interventi sulla rete e alla maggiore nevosità e l’iscrizione dei costi di competenza per assistenze professionali connessi all’OPA annunciata sul 100% delle azioni di Abertis Infraestructuras SA ed alla cessione di una quota di minoranza del capitale sociale di Autostrade per l’Italia.
Il costo del lavoro netto è salito del 9,7% a 891 milioni a seguito dell’incremento di 932 unità medie per l’apporto del gruppo Aeroports de la Cote d’Azur, l’integrazione di organico per la realizzazione degli investimenti previsti dal programma di ampliamento Santiago Centro Oriente in Cile, i maggiori volumi di attività in ambito autostradale e aeroportuale svolti da Pavimental, il nuovo perimetro infrastrutturale, l’avvio di nuovi programmi di internalizzazione del gruppo Aeroporti di Roma.
Inoltre è aumentato il costo medio per dipendente per i rinnovi contrattuali delle società italiane.
Comunque l’ebitda del gruppo è aumentato dell’8,5% a 3.664 milioni e, in tale ambito, quello delle attività autostradali italiane è salito del 3% a 2.453 milioni, quello delle attività autostradali estere è balzato del 14% a 483 milioni (+10% a cambi costanti), quello delle attività aeroportuali italiane è salito del 3% a 550 milioni e quello delle attività aeroportuali estere è ammontato a 95 milioni.
Gli ammortamenti, svalutazioni e ripristini di valore del gruppo sono aumentati da 956 a 1.012 milioni per i maggiori ammortamenti delle concessionarie autostradali ed aeroportuali italiane (in relazione agli investimenti effettuati negli ultimi 12 mesi) e l’ingresso nel perimetro di consolidamento di Aeroports de la Cote d’Azur, e nonostante il ripristino parziale della svalutazione dei diritti concessori immateriali effettuata in passato da Raccordo Autostradale della Valle d’Aosta.
Però gli accantonamenti a fondi ed altri stanziamenti rettificativi sono scesi da 107 a 74 milioni per il diverso andamento dei tassi di interesse utilizzati per l’adeguamento del valore attuale dei fondi e, così, l’ebit del gruppo è passato da 2.315 a 2.578 milioni (+11,4%).
Il saldo complessivo negativo della gestione finanziaria è lievemente migliorato, scendendo da 539 a 513 milioni per un saldo più favorevole dei proventi da attualizzazione.
Al 31/12/2017 l’indebitamento finanziario netto risultava pari a 11.818 milioni contro i 13.922 milioni di fine 2016.
Così l’utile ante imposte è aumentato del 16,3% a 2.065 milioni.
L’incidenza fiscale è passata dal 30% al 30,6% (in presenza di imposte salite da 533 a 632 milioni), a seguito del maggiori oneri fiscali derivanti dalle operazioni di riorganizzazione del gruppo, passati da 16 a 46 milioni.
Dopo l’imputazione a terzi di una quota di utili di competenza passata da 116 a 260 milioni, l’utile netto ha raggiunto 1.172 milioni, il 4,5% in più rispetto ai 1.122 milioni al 31/12/2016.
Il saldo sui dividendi dell’esercizio 2017 è pari a 0,65 euro per azione, in pagamento dal 23 maggio 2018.
L’acconto di 0,57 euro per azione era stato pagato il 22 novembre 2017.

Stato Patrimoniale

30/6/201830/6/201731/12/201731/12/2016
Avviamento4 548 7974 382 7594 548 7564 548 786
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali284 034293 308302 291288 878
Investimenti Immobiliari861 8425082 202
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze96 80986 11995 00268 266
Crediti Commerciali1 848 1911 604 4121 703 1061 603 473
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

39 786 67837 860 55540 057 26038 601 271
Capitale Sociale825 784825 784825 784825 784
Azioni Proprie7 9178 6017 9825 436
Riserve7 329 0415 865 1756 782 5755 281 521
Utile (Perdite) d'Esercizio531 000520 0001 172 0001 122 000

Patrimonio Netto di Gruppo

8 677 9087 202 3588 772 3777 223 869
Patrimonio netto di Terzi2 880 9662 613 8772 990 6012 699 251

Patrimonio netto Complessivo

11 558 8749 816 23511 762 9789 923 120
Debiti Finanziari a Lungo Termine15 463 28015 868 24915 969 83514 832 311
Fondo TFR e altri fondi del personale137 793143 758142 296148 579
Fondo per rischi e oneri4 068 1464 309 0724 384 8924 697 509
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine2 678 9391 602 3472 253 8363 248 881
Debiti Commerciali1 563 7261 624 5971 581 7731 636 645
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

39 786 67837 860 55540 057 26038 601 271

Conto Economico - Profit & Loss

30/6/201830/6/201731/12/201731/12/2016
Ricavi delle vendite e delle prestazioni2 903 0002 832 0005 973 0005 484 000
Altri ricavi----

Totale ricavi

2 903 0002 832 0005 973 0005 484 000
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze----
Consumi di materie prime----
Costo del personale445 000451 000891 000812 000
Costi per servizi468 000401 000905 000799 000
Altri costi operativi247 000244 000513 000495 000
Altri proventi non ricorrenti----
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA1 743 0001 736 0003 664 0003 378 000
Ammortamenti565 000551 0001 012 000956 000
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni41 00037 00074 000107 000
EBIT1 137 0001 148 0002 578 0002 315 000

Saldo gestione finanziaria

-262 000-232 000-513 000-539 000
a) Proventi Finanziari37 00037 00073 00067 000
b) Oneri Finanziari22 00021 000576 000599 000
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari-277 000-248 000-10 000-7 000
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)----

Risultato prima delle imposte

875 000916 0002 065 0001 776 000
Imposte sul reddito257 000329 000632 000533 000
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

618 000586 0001 432 0001 238 000
Risultato di pertinenza di terzi87 00066 000260 000116 000
Risultato di pertinenza del Gruppo531 000520 0001 172 0001 122 000
Dernières Valeurs Consultées
BIT
ATL
Atlantia
Inscrivez-vous aujourd'hui pour consulter ce titre en streaming sur le Moniteur ADVFN. Vous pourrez ajouter et visualiser jusqu'à 110 des vos actions préférée et c'est complètement gratuit..

Les cours EURONEXT (CAC 40, etc. ) et FOREX (les devises) sont en direct si connecté.
NYSE, AMEX, et ASX sont en différé d'environ 20 minutes. Les autres cours sont en différé d'environ 15 minutes.

By accessing the services available at ADVFN you are agreeing to be bound by ADVFN's Conditions Générales

P: V:fr D:20190122 17:24:30