Bilancio - Dati Fondamentali Banco BPM

Nom de la société:Banco BPM
Description:
Banco BPM nasce il 1° gennaio 2017 come società per azioni a seguito della fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano, due banche popolari. Il nuovo gruppo bancario rappresenta il terzo gruppo bancario in Italia e vanta una posizione di leadership nel Nord Italia, in particolare in regioni quali Lombardia, Veneto e Piemonte. Nel 2020 opera tramite circa 1.700 sportelli in Italia e oltre 22.000 dipendenti e serve 4 milioni di clienti retail attraverso una rete distributiva estesa e complementare ed un capillare modello multicanale.
CEO:Giuseppe CastagnaWWW Address:www.bancobpm.it
Chairman:Massimo TononiTéléphone:0277001
Address:Piazza F. Meda, 4 Fax:
Ville:MilanoEmail:investor.relations@bancobpm.it
Pays:ItaliaISIN:IT0005218380
Code postal:20121
 Prix Prix chgmt [%] Achat Vente Volume High + Bas
 1,83 -0,046 [-2,45%] 1,8275 1,829 31 421 208 1,8695 1,783
 Ouverture Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 1,8695 1,876 2 772 783 291 1 515 182 126 1,82 6,72 1,01-2,59

CHIFFRES CLES - fermeture de la veille

(at previous day's close)
Fermeture de la veille1,876
Market Cap.2 842 481 668
Shares In Issue1 515 182 126
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-

Performance de l'action - 5 dernieres années

Performance de l'action

Sample PeriodHigh+ Bas
1 sem.1,911,78
4 Semaines1,971,60
12 Semaines1,971,24
1 an2,591,01
3 Années3,291,01
5 Années3,581,01

Shareholders Chart

Balance Summary (in thousands of euros)

30/6/202030/6/201931/12/201931/12/2018
Financial & Insurance Margin1 872 8672 016 0304 080 9673 966 229
Group Net Profit105 231602 984797 001-59 432
Customer's Receivables129 230 739122 245 509122 312 599119 462 481
Gross Non-Performing Loans3 530 2293 309 1583 564 5613 939 378
Total Funding174 598 549163 698 225163 729 282156 647 159
Total Net Assets12 235 40811 310 91811 887 08210 305 074
Total Customer Funding115 673 244110 376 985109 810 624104 526 801
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2019 - Significativa flessione dei risultati del gruppo Banco BPM nel primo semestre 2020 anche per effetto di un secondo trimestre compromesso dalla situazione macroeconomica per il Covid.
Il margine di interesse è sceso del 7,5% a 943,9 milioni, in presenza di un minor apporto delle attività non commerciali, della flessione dei tassi di interesse e di un minor contributo degli interessi su crediti “non performing” connesso al piano di derisking realizzato negli scorsi esercizi.
Le commissioni nette sono anch’esse scese del 7,4% a 804,6 milioni a seguito degli impatti del lockdown: quelle dei servizi di gestione, intermediazione e consulenza sono diminuite dell’8,2%, quelle da servizi di incasso e pagamento del 13,5% e quelle di tenuta e gestione conti correnti del 5%.
Il margine di intermediazione primario è quindi passato da 1.889,1 a 1.748,4 milioni (-7,4%).
Poco variati i ricavi della gestione finanziaria (-2% a 124,4 milioni); un apporto di circa 40 milioni è derivato dalla valutazione a fair value dei certificates emessi da Banca Akros, mentre il primo semestre 2019 includeva plusvalenza da valutazione a fair value per 70,7 milioni, di cui 59,8 relativi alla partecipazione in Nexi.
Nel complesso il margine della gestione finanziaria e assicurativa è sceso del 7,1% a 1.872,9 milioni.
Le rettifiche su crediti verso clientela sono però aumentate da 369,9 a 470,3 milioni, di cui 111,2 relativi a crediti performing in considerazione degli impatti dello scenario macroeconomico post-Covid 19.
Sono state registrate rettifiche su titoli e attività finanziarie per 1,3 milioni (riprese di valore per 2,2 milioni nel primo semestre 2019).
Pertanto il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è sceso da 1.647,3 a 1.400,2 milioni (-15%).
I costi operativi sono anch’essi diminuiti, ma solo dell’1,7% a 1.354,8 milioni, ed in tale ambito quelli del personale si sono ridotti del 2,8% a 815,4 milioni (il numero medio dei dipendenti del gruppo è passato da 21.146 a 20.851 unità).
Le altre spese amministrative sono scese del 6,5% a 308,7 milioni, grazie a un rigoroso controllo dei costi.
Il risultato operativo netto è quindi diminuito da 269,5 a 45,4 milioni (-83,1%).
Gli utili delle partecipazioni a patrimonio netto si sono attestati a 70,3 milioni (+2,5%); la principale contribuzione di questa voce è come sempre quella di Agos Ducato, oltre all’apporto di 6,6 milioni della collegata Anima Holding, valutata a patrimonio netto dall’1/4/2020.
Il primo semestre 2019 aveva però beneficiato di plusvalenze per ben 337,7 milioni, di cui 189,5 derivanti dalla riorganizzazione del comparto del credito al consumo e 142,7 dalla partnership con Credito Fondiario nella gestione delle attività di recupero dei crediti deteriorati.
Nel complesso, l’utile ante imposte è passato da 648,9 a 110,5 milioni (-83%).
Dopo imposte per 6,8 milioni (tax rate in diminuzione dal 7,7% al 6,2%), e l’imputazione a terzi di una quota di perdita di competenza passata da 4,5 a 1,5 milioni, si è giunti a un utile netto di 105,2 milioni, l’82,6% in meno rispetto ai 603 milioni al 30/6/2019.
Al 30/6/2020 il Common Equity Tier I ratio “IFRS 9 phased in” era pari al 14,7%, ed il Common Equity Tier I “IFRS 9 fully phased” al 13,3%.
Come da indicazioni di Banca d’Italia e BCE, Banco BPM ha deciso di sospendere la distribuzione del dividendo relativo all’esercizio 2019 che sarebbe ammontato a 0,08 euro per azione, e tale indicazione è stata prorogata fino all’1/1/2021.
Risultati 2019 - Chiusura in utile per Banco BPM nell’esercizio 2019 grazie a plusvalenze da riorganizzazione, nonché un’incidenza significativamente minore delle rettifiche su crediti rispetto al 2018.
Il margine di interesse è però sceso del 12,9% a 1.998 milioni; al netto in entrambi i periodi degli effetti del principio contabile IFRS 16, oltre al minore “reversal” dovuto alle riprese da attualizzazione delle sofferenze sia dal minore impatto delle PPA derivanti dalle operazioni di cessione delle sofferenze, il margine d’interesse sarebbe passato da 2.078 a 1.986,8 milioni (-4,4%).
Le commissioni nette sono anch’esse scese del 6% (da 1.848,8 a 1.737,1 milioni), per effetto di minori commissioni su tenuta e gestione dei conti correnti, oltre al venir meno delle commissioni relative all’attività di banca depositaria ceduta nel secondo semestre 2018, che erano ammontate a 12,9 milioni.
Il margine di intermediazione primario è pertanto sceso del 9,8% a 3.735,1 milioni.
Complessivamente il saldo della gestione finanziaria è passato da un valore negativo per 175,1 milioni a uno positivo per 345,9 milioni, risultato a cui hanno contribuito sia la valutazione a fair value delle attività finanziarie in portafoglio sia quelle da cessione dell’interessenza in Nexi, oltre alla ripresa di valore sui titoli obbligazionari Sorgenia e alle cessioni di titoli, prevalentemente governativi, del portafoglio Hold to Collect.
Pertanto il margine della gestione finanziaria e assicurativa si è attestato a 4.081 milioni (+2,9%).
Le rettifiche su crediti verso clientela e su attività finanziarie si sono fortemente ridotte, passando da 1.678,5 a 722 milioni, grazie alla sensibile riduzione delle sofferenze derivante dalle azioni di derisking portate a termine nel 2018.
Pertanto il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è balzato da 2.285,9 a 3.357 milioni (+46,9%).
I costi operativi sono diminuiti (-2,6% a 2.816,8 milioni), ed in tale ambito quelli del personale si sono ridotti del 2,1% a 1.696,5 milioni (al 31/12/2019 i dipendenti del gruppo erano 21.941 contro i 22.247 di fine 2018).
Le altre spese amministrative poi sono scese ben del 21,8% a 638,6 milioni, riduzione in parte attribuibile all’impatto dell’IFRS 16 che prevede l’inclusione dell’ammortamento del diritto d’uso tra le rettifiche di attività materiali e immateriali; però anche al netto di tale effetto le spese amministrative sarebbero scese del 9%.
Gli accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri sono anch’essi scesi da 345,3 a 107 milioni (nel 2018 erano stati effettuati stanziamenti per tener conto delle più severe normative riguardanti le condizioni applicate alla clientela nonché per incrementare il presidio a fronte degli oneri da vertenze e reclami; la voce comprende nel 2019 65 milioni di stanziamenti prudenziali a fronte di vertenze e reclami connessi a passate attività di segnalazione di clientela interessata all’acquisto di diamanti da cui possono originarsi richieste di ristoro da parte dei clienti meritevoli di essere soddisfatte in un’ottica di customer care).
Pertanto il risultato operativo netto è passato da un valore negativo per 605,6 milioni a uno positivo per 540,2 milioni.
Nel 2019 Banco BPM, nell’ambito di razionalizzazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare del gruppo, ha deciso di modificare il criterio di valutazione degli immobili e dei beni artistici di pregio, adottando il fair value per gli immobili di investimento ed il valore rideterminato per gli immobili a uso funzionale e i beni artistici di pregio.
Ne è derivato un effetto negativo a conto economico per 158,5 milioni, ma tenendo conto dell’incremento patrimoniale per 367 milioni, l’effetto complessivo per Banco BPM è stato positivo per 208,5 milioni.
Nel 2018 erano stati conseguiti proventi da cessione di partecipazioni per 173,4 milioni riferiti pressochè interamente alla cessione del 65% di Avipop Assicurazioni e Popolare Vita, ma nel 2019 tale ammontare è stato di ben 333,2 milioni, di cui 189,5 riferiti alle plusvalenze lorde conseguite per effetto della riorganizzazione del comparto del credito al consumo e 142,7 alla realizzazione della partnership con Credito Fondiario nella gestione delle attività di recupero dei crediti deteriorati.
Così il risultato dell’operatività corrente al lordo delle imposte è passato da un valore negativo per 272,8 milioni a uno positivo per 846,1 milioni.
Dopo imposte per 64,7 milioni (tax rate del 7,6%, mentre nel 2018 vi era stato un effetto fiscale positivo per 202,8 milioni), e una quota di perdita di competenza di terzi passata da 9,6 a 15,6 milioni, si è giunti a un utile netto di 797 milioni, a fronte di una perdita netta di 59,4 milioni al 31/12/2018 che includeva un impairment su Client Relationship di 2,9 milioni.
Non considerando in entrambi gli esercizi le voci non ricorrenti, l’utile netto del gruppo sarebbe comunque balzato da 342,8 a 648,6 milioni (+89,2%).
Era stato annunciato un dividendo di 0,08 euro per azione, in pagamento dal 22 aprile 2020, ma alla luce delle indicazioni della BCE non si procederà per il momento ad alcuna distribuzione.

Stato Patrimoniale

30/6/202030/6/201931/12/201931/12/2018

Attivo Fruttifero

153 614 643139 199 101140 392 785129 969 383
Crediti verso la clientela129 230 739122 245 509122 312 599119 462 481
Crediti verso banche13 680 9328 087 33610 834 5184 377 526
Attività finanziarie totali10 702 9728 866 2567 245 6686 129 376

Cassa e disponibilità liquide

----

Attività materiali e immateriali

----
Attività materiali----
Attività immateriali----
di cui: Avviamento76 20076 38976 20076 389

Attività fiscali

----

Riserve tecniche a carico dei riassicuratori

----

Attività in via di dismissione

----

Altre attività

----

Totale Attivo

179 415 362167 818 779167 038 201160 464 791

Massa Amministrata

174 598 549163 698 225163 729 282156 647 159
a) Patrimonio Netto di Gruppo12 210 84911 269 89211 861 00610 259 475
b) Patrimonio Netto di Pertinenza di Terzi24 55941 02626 07645 599
c) Fondo TFR382 034384 944384 886377 498
d) Passività  Fiscali----
e) Fondi per Rischi e Oneri895 7221 167 2021 101 7971 327 368
f) Raccolta Fiduciaria148 610 102141 573 765138 333 959136 160 342
di cui: Debiti verso clientela99 444 20196 471 36394 099 91290 197 859
di cui: Titoli in circolazione----
di cui: Debiti verso banche32 936 85831 196 78028 523 33531 633 541
g) Passività  finanziarie totali----
Riserve tecniche----

Passività di attività in via di dismissione

----

Altre passività

----

Totale passivo

179 415 362167 818 779167 038 201160 464 791

Conto Economico - Profit & Loss

30/6/202030/6/201931/12/201931/12/2018
Margine interesse943 8561 019 9981 997 9522 292 562
Commissioni nette804 593869 0671 737 1041 848 760
Premi netti----
Saldo proventi (oneri) assicurativi----
Risultato netto gestione assicurativa----

Margine intermediazione primario

1 748 4491 889 0653 735 0564 141 322
A) Proventi / oneri su attività passività finanziarie----
a) Dividendi e Proventi Simili29 12952 25069 61151 956
b) Risultato Netto Attività di Negoziazione----
c) Risultato Netto Attività di Copertura----
B) Utile (perdita) da cessione o riacquisto38 992201 769337 551-111 630
C) Risultato netto delle attività / passività finanziarie al fair value----
a) Risultato netto attività valutate al fair value----
b) Risultato netto passività valutate al fair value----

Ricavi gestione finanziaria (A+B+C)

124 418126 965345 911-175 093

Margine gestione finanziaria e assicurativa

1 872 8672 016 0304 080 9673 966 229
Rettifiche / riprese di valore nette per deterioramento di:-471 621-367 683-721 953-1 678 529
a) Crediti----
b) Altre Attività Finanziarie----
Risultato netto gestione finanziaria e assicurativa1 400 2451 647 3463 357 0172 285 857

Costi operativi

1 354 8031 377 8322 816 7772 891 491
a) Spese Amministrative1 363 5481 387 6952 739 6852 974 742
di cui: Spese per il Personale815 403838 8511 692 1221 728 610
b) Rettifiche di Valore su Attività Materiali----
c) Rettifiche di Valore su Attività Immateriali----
d) Accantonamenti per Rischi e Oneri-7 614-5 680-107 038-345 341
e) Altri Proventi (Oneri) di gestione157 362165 815337 674700 803

Risultato operativo netto

45 442269 514540 240-605 634

Altri proventi (oneri)

65 106379 417305 873332 815
a) Utili (Perdite) delle Partecipazioni70 30268 547130 441330 160
b) Risultato Netto Valutazioni al Fair Value Attvità Materiali e Immateriali----
c) Rettifiche di Valore dell'Avviamento----
d) Utili (Perdite) Cessione di Investimenti220337 652333 9652 655
Utile (perdita) atitività corrente al lordo delle imposte----
Imposte6 82550 41864 676-202 828
Utile (perdita) attività corrente al netto delle imposte----
Utile (perdita) netto attività in dismissione----
Utile (perdita) netto del periodo103 723598 513781 437-69 055
Utile (perdita) di pertinenza di terzi-1 508-4 471-15 564-9 623
Utile (perdita) netto del Gruppo105 231602 984797 001-59 432
Dernières Valeurs Consultées
BIT
BAMI
Banco Bpm
Inscrivez-vous aujourd'hui pour consulter ce titre en streaming sur le Moniteur ADVFN. Vous pourrez ajouter et visualiser jusqu'à 110 des vos actions préférée et c'est complètement gratuit..

Les cours EURONEXT (CAC 40, etc. ) et FOREX (les devises) sont en direct si connecté.
NYSE, AMEX, et ASX sont en différé d'environ 20 minutes. Les autres cours sont en différé d'environ 15 minutes.

En accédant aux services disponibles de ADVFN, vous acceptez les Conditions Générales de ADVFN Conditions Générales

P: V:fr D:20201202 19:28:06