1. Accueil
  2. Investir
  3. Actions
  4. Italie
  5. BIT
  6. Banco Bpm (BAMI)
  7. Bilan Comptable

Bilancio - Dati Fondamentali Banco BPM

Nom de la société:Banco BPM
Description:
Banco BPM nasce il 1° gennaio 2017 come società per azioni a seguito della fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano, due banche popolari. Il nuovo gruppo bancario rappresenta il terzo gruppo bancario in Italia e vanta una posizione di leadership nel Nord Italia, in particolare in regioni quali Lombardia, Veneto e Piemonte. A fine 2020 opera tramite circa 1.800 sportelli in Italia e oltre 20.700 dipendenti e serve circa 3,4 milioni di clienti retail attraverso una rete distributiva estesa e complementare ed un capillare modello multicanale.
CEO:Giuseppe CastagnaWWW Address:www.gruppo.bancobpm.it
Chairman:Massimo TononiTéléphone:02 77001
Address:Piazza Francesco Meda, 4 Fax:02 77005278
Ville:MilanoEmail:roberto.peronaglio@bancobpmspa.it
Pays:ItaliaISIN:IT0005218380
Code postal:20121
 Prix Prix chgmt [%] Achat Vente Volume High + Bas
 2,661 -0,07 [-2,56%] 2,663 2,664 15 353 240 2,729 2,628
 Ouverture Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 2,729 2,731 4 031 899 637 1 515 182 126 2,67 0,17 1,76-3,09

CHIFFRES CLES - fermeture de la veille

(at previous day's close)
Fermeture de la veille2,731
Market Cap.4 137 962 386
Shares In Issue1 515 182 126
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-

Performance de l'action - 5 dernieres années

Performance de l'action

Sample PeriodHigh+ Bas
1 sem.2,802,57
4 Semaines2,922,57
12 Semaines2,922,37
1 an3,091,76
3 Années3,091,01
5 Années3,581,01

Shareholders Chart

Balance Summary (in thousands of euros)

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Financial & Insurance Margin1 932 0081 872 8673 634 3644 080 967
Group Net Profit361 317105 23120 880797 001
Customer's Receivables130 424 310129 230 739129 827 109122 312 599
Gross Non-Performing Loans2 123 0803 530 2293 185 5113 003 285
Total Funding192 366 518174 598 549179 887 955163 729 282
Total Net Assets12 919 31612 235 40812 227 10111 887 082
Total Customer Funding120 647 504115 673 244117 476 296109 810 624
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2021 - Proseguono nell’intero semestre 2021 i brillanti risultati del gruppo Banco BPM, che a livello di utile netto ha anche beneficiato dell’impatto del riallineamento dei valori fiscali a quelli contabili degli immobili ad uso strumentale.
Il margine di interesse è salito del 6,6% a 1.005,9 milioni, per effetto del maggior contributo apportato dalle operazioni di finanziamento TLTRO III che, grazie agli obiettivi di net lending raggiunti dal gruppo, a partire dal 24 giugno 2020 prevedono la corresponsione di uno “special interest” del -0,5% in aggiunta al tasso applicabile per tutta la durata del finanziamento.
Le commissioni nette sono anch’esse aumentate ben del 17,6% a 946,3 milioni grazie a maggiori commissioni dei servizi di gestione, intermediazione e consulenza (+24,8%) e dei servizi di banca commerciale (+8,7%).
Così il margine di intermediazione primario è passato da 1.748,4 a 1.952,2 milioni (+11,6%).
Il saldo della gestione finanziaria è però passato da un valore positivo per 124,4 milioni a uno negativo per 20,1 milioni per effetto delle attività finanziarie valutate al costo ammortizzato.
Si tratta dell’effetto della cessione di un portafoglio di crediti classificati a sofferenza, mediante un’operazione di cartolarizzazione (c.d.
“Project Rockets”) finalizzata all’ottenimento della garanzia statale sui titoli senior (cosiddetta GACS “Garanzia Cartolarizzazione Sofferenze”); il valore negativo risulta dal minor corrispettivo della cessione stessa.
In ogni caso, nel primo semestre 2021 sono anche state conseguite plusvalenze da cessioni di titoli per 90,9 milioni, da attività di negoziazione per 65,6 e dal risultato complessivo della valutazione di attività e passività a fair value per 49,5 milioni.
Nel complesso il margine della gestione finanziaria e assicurativa è salito del 3,2% a 1.932 milioni.
Le rettifiche su crediti verso clientela e attività finanziarie valutate al costo ammortizzato però, anche grazie alla citata cessione di crediti perfezionata nell’ambito del progetto “Rockets” nell’ambito della nuova strategia di derisking, sono scese da 471,6 a 247,5 milioni.
Così il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è balzato del 20,2% a 1.682,3 milioni.
I costi operativi sono complessivamente saliti del 2% a 1.381,4 milioni, ed in tale ambito quelli del personale sono aumentati del 4% a 847,8 milioni (il primo semestre 2020 aveva beneficiato del risparmio rispetto a quanto accantonato nell’esercizio precedente per il sistema incentivante; al 30/6/2021 i dipendenti del gruppo erano 20.551 contro i 21.663 di fine 2020 a seguito dell’uscita di circa 1.000 persone al 30 giugno 2021 nell’ambito del programma che prevede l’utilizzo del Fondo di Solidarietà del settore).
Le altre spese amministrative si sono attestate a 308 milioni (-0,2%).
Il risultato operativo netto è pertanto balzato da 45,4 a 300,9 milioni.
Il saldo degli altri proventi è lievemente diminuito, passando da 65,1 a 60,8 milioni; in tale ambito però gli utili delle partecipazioni a patrimonio netto sono balzati del 39,5% a 98,1 milioni e la principale contribuzione di questa voce è come sempre quella di Agos Ducato, pari a 50,8 milioni, ma da inizio 2021 vi è incluso anche l’apporto della collegata Anima Holding per 34,5 milioni.
La valutazione a fai value delle attività materiali ha però dato luogo a rettifiche in aumento da 5,4 a 36,9 milioni.
Nel complesso, il risultato dell’operatività corrente al lordo delle imposte è più che triplicato, balzando da 110,5 a 361,7 milioni; dopo imposte per soli 494.000 euro (6,8 milioni nel primo semestre 2021), determinate dal riallineamento dei valori fiscali a quelli contabili degli immobili ad uso strumentale del gruppo, l’utile netto è balzato da 105,2 a 361,3 milioni.
Al netto delle componenti non ricorrenti in entrambi i periodi, l’utile netto sarebbe comunque balzato da 128,4 a 382 milioni.
Al 30/6/2021 il Common Equity Tier I ratio “phased in” era pari al 14,1%, ed il Common Equity Tier I “fully phased” al 12,9%.
Risultati 2020 - Si chiude con un utile netto in forte flessione l’esercizio 2020 del Banco BPM a seguito di un quarto trimestre interessato da numerose voci non ricorrenti.
Complessivamente, il margine di interesse è diminuito solo del 2,1% a 1.956,6 milioni, in presenza di un minor apporto delle attività non commerciali, della flessione dei tassi di interesse e di un minor contributo degli interessi su crediti “non performing” connesso al piano di derisking realizzato negli scorsi esercizi.
Le commissioni nette sono invece scese del 5,5% a 1.641,9 milioni a seguito degli impatti del lockdown: quelle dei servizi di gestione, intermediazione e consulenza sono diminuite del 9,1% e quelle legate all’attività bancaria commerciale del 5,6%.
Così, complessivamente il margine di intermediazione primario è passato da 3.735,1 a 3.598,5 milioni (-3,7%).
Ma soprattutto il risultato netto finanziario è diminuito dell’89,2% a 35,9 milioni, nonostante un contributo di 155,2 milioni derivante dalla valutazione a fair value della partecipazione detenuta in SIA (ma il 2019 aveva beneficiato di plusvalenze di valutazione a fair value per oltre 230 milioni, in parte riferite alla partecipazione in Nexi).
Pertanto il margine della gestione finanziaria e assicurativa è sceso del 10,9% a 3.634,4 milioni.
Inoltre le rettifiche su crediti verso clientela sono balzate da 722 a 1.049,4 milioni, in presenza di maggiori rettifiche su crediti performing in considerazione degli impatti dello scenario macroeconomico post-Covid 19, oltre a maggiori rettifiche su crediti non performing, finalizzate a un incremento della copertura ma anche a seguito dell’effetto della cessione di crediti UTP e sofferenze perfezionata nel mese di dicembre per complessivi 251,4 milioni.
Così il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è passato da 3.357 a 2.583,7 milioni (-23%).
I costi operativi sono aumentati del 3,1% a 2.903,2 milioni, ed in tale ambito quelli del personale sono saliti dell’8,5% a 1.836,2 milioni (al 31/12/2020 i dipendenti del gruppo erano 21.663 contro i 21.941 di fine 2019).
Le altre spese amministrative sono invece scese del 7% a 593,8 milioni, grazie a un rigoroso controllo dei costi e nonostante gli oneri legati alla pandemia Covid-19.
Il 2020 ha però risentito di oneri da ristrutturazione aziendale per ben 187 milioni (costi che il gruppo prevede di sostenere a fronte degli incentivi all’esodo e alla razionalizzazione della rete sportelli).
Inoltre gli oneri relativi al sistema bancario sono saliti da 92,9 a 138,9 milioni (riferiti ai contributi ordinari al Single Resolution Fund, alla stima del contributo dovuto al FITD e al contributo addizionale versato al Fondo di Risoluzione Nazionale, passato da 137,6 a 192 milioni).
Il risultato operativo netto è quindi passato da un valore positivo per 540,2 milioni a uno negativo per 319,5 milioni.
Il 2019 aveva poi beneficiato di plusvalenze per ben 305,9 milioni, di cui 189,5 derivanti dalla riorganizzazione del comparto del credito al consumo e 142,7 dalla partnership con Credito Fondiario nella gestione delle attività di recupero dei crediti deteriorati; invece nel 2020 i proventi da partecipazioni sono ammontati a 70,2 milioni.
Così si è passati da un utile ante imposte di 846,1 milioni a una perdita ante imposte di 249,3 milioni.
Ma a fronte di imposte per 64,7 milioni nel 2019 (tax rate del 7,6%), vi è stato un effetto fiscale positivo per circa 266 milioni, di cui 128,3 conseguenti all’esercizio della facoltà di riallineamento dei valori fiscali delle attività immateriali ai valori contabili, mentre sono stati rilevati impairment su avviamenti per 25,1 milioni.
Nel complesso si è giunti a un utile netto di 20,9 milioni, il 97,4% in meno rispetto ai 797 milioni al 31/12/2019.
Non considerando in entrambi gli esercizi le componenti non ricorrenti, l’utile netto sarebbe passato da 648,6 a 330,5 milioni (-49%).
E’ stato annunciato un dividendo di 0,06 euro per azione, per un monte dividendi complessivo di 90,9 milioni, in linea con le indicazioni della BCE, in pagamento il 21 aprile 2021.
Al 31/12/2020 il Common Equity Tier I ratio “IFRS 9 phased in” era pari al 14,6%, ed il Common Equity Tier I “IFRS 9 fully phased” al 13,3%.

Stato Patrimoniale

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019

Attivo Fruttifero

150 177 387153 614 643150 842 385140 392 785
Crediti verso la clientela130 424 310129 230 739129 827 109122 312 599
Crediti verso banche9 446 34613 680 93211 974 82210 834 518
Attività finanziarie totali10 306 73110 702 9729 040 4547 245 668

Cassa e disponibilità liquide

----

Attività materiali e immateriali

----
Attività materiali----
Attività immateriali----
di cui: Avviamento54 55876 20051 10076 200

Attività fiscali

----

Riserve tecniche a carico dei riassicuratori

----

Attività in via di dismissione

----

Altre attività

----

Totale Attivo

198 530 146179 415 362183 685 182167 038 201

Massa Amministrata

192 366 518174 598 549179 887 955163 729 282
a) Patrimonio Netto di Gruppo12 918 02712 210 84912 225 20711 861 006
b) Patrimonio Netto di Pertinenza di Terzi1 28924 5591 89426 076
c) Fondo TFR343 298382 034369 498384 886
d) Passività  Fiscali----
e) Fondi per Rischi e Oneri933 485895 7221 045 9751 101 797
f) Raccolta Fiduciaria164 923 627148 610 102151 420 894138 333 959
di cui: Debiti verso clientela107 598 59499 444 201102 915 66694 099 912
di cui: Titoli in circolazione----
di cui: Debiti verso banche44 276 12332 936 85833 944 59828 523 335
g) Passività  finanziarie totali----
Riserve tecniche----

Passività di attività in via di dismissione

----

Altre passività

----

Totale passivo

198 530 146179 415 362183 685 182167 038 201

Conto Economico - Profit & Loss

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Margine interesse1 005 856943 8561 956 6001 997 952
Commissioni nette946 301804 5931 641 8731 737 104
Premi netti----
Saldo proventi (oneri) assicurativi----
Risultato netto gestione assicurativa----

Margine intermediazione primario

1 952 1571 748 4493 598 4733 735 056
A) Proventi / oneri su attività passività finanziarie----
a) Dividendi e Proventi Simili34 40829 12942 01569 611
b) Risultato Netto Attività di Negoziazione----
c) Risultato Netto Attività di Copertura----
B) Utile (perdita) da cessione o riacquisto-132 20438 992-149 126337 551
C) Risultato netto delle attività / passività finanziarie al fair value----
a) Risultato netto attività valutate al fair value----
b) Risultato netto passività valutate al fair value----

Ricavi gestione finanziaria (A+B+C)

-20 149124 41835 891345 911

Margine gestione finanziaria e assicurativa

1 932 0081 872 8673 634 3644 080 967
Rettifiche / riprese di valore nette per deterioramento di:-247 453-471 621-1 049 430-721 953
a) Crediti----
b) Altre Attività Finanziarie----
Risultato netto gestione finanziaria e assicurativa1 682 3331 400 2452 583 6783 357 017

Costi operativi

1 381 3871 354 8032 903 1742 816 777
a) Spese Amministrative1 415 4421 363 5482 897 1782 739 685
di cui: Spese per il Personale847 793815 4031 836 2161 692 122
b) Rettifiche di Valore su Attività Materiali----
c) Rettifiche di Valore su Attività Immateriali----
d) Accantonamenti per Rischi e Oneri-12 805-7 614-57 625-107 038
e) Altri Proventi (Oneri) di gestione186 906157 362329 188337 674

Risultato operativo netto

300 94645 442-319 496540 240

Altri proventi (oneri)

60 75365 10670 168305 873
a) Utili (Perdite) delle Partecipazioni98 07970 302130 799130 441
b) Risultato Netto Valutazioni al Fair Value Attvità Materiali e Immateriali----
c) Rettifiche di Valore dell'Avviamento---25 100-
d) Utili (Perdite) Cessione di Investimenti-4372201 190333 965
Utile (perdita) atitività corrente al lordo delle imposte----
Imposte4946 825-265 96064 676
Utile (perdita) attività corrente al netto delle imposte----
Utile (perdita) netto attività in dismissione----
Utile (perdita) netto del periodo361 205103 72316 632781 437
Utile (perdita) di pertinenza di terzi-112-1 508-4 248-15 564
Utile (perdita) netto del Gruppo361 317105 23120 880797 001
Dernières Valeurs Consultées
BIT
BAMI
Banco Bpm
Inscrivez-vous aujourd'hui pour consulter ce titre en streaming sur le Moniteur ADVFN. Vous pourrez ajouter et visualiser jusqu'à 110 des vos actions préférée et c'est complètement gratuit..

Les cours EURONEXT (CAC 40, etc. ) et FOREX (les devises) sont en direct si connecté.
NYSE, AMEX, et ASX sont en différé d'environ 20 minutes. Les autres cours sont en différé d'environ 15 minutes.

En accédant aux services disponibles de ADVFN, vous acceptez les Conditions Générales de ADVFN Conditions Générales

P: V:fr D:20220129 04:36:16