Bilancio - Dati Fondamentali Pirelli & C.

Nom de la société:Pirelli & C.
Description:
Pirelli, fondata nel 1872 è stata quotata alla Borsa di Milano dal 1922 al 2015 per le azioni ordinarie e febbraio 2016 per le azioni di risparmio, quando viene delistata a seguito dell’OPA lanciata da Marco Polo Industrial Holding, e, dopo un processo di cambiamento che ha condotto alla separazione delle attività relative ai pneumatici Industrial e all’assunzione da parte di Pirelli delle attività consumer di Aeolus, viene ammessa alla quotazione dal 4 ottobre 2017. Pirelli è tra i principali produttori mondiali di pneumatici e fornitore di servizi accessori, specializzato esclusivamente nel mercato Consumer (pneumatici auto e moto) con un posizionamento distintivo sull’alto di gamma (High Value). Pirelli dispone di un portafoglio di circa 6.500 brevetti, ed è presente da un punto di vista produttivo in 12 paesi con 19 stabilimenti, mentre sotto il profilo commerciale è presente in 160 paesi con 15.900 punti vendita. E’ inoltre fornitore esclusivo della Formula 1 dal 2011, ed ha rinnovato il contratto anche per il triennio 2017-2019.
CEO:Angelos Papadimitriou WWW Address:http://corporate.pirelli.com
Chairman:Ning GaoningTéléphone:02 64421
Address:Viale Piero E Alberto Pirelli, 25Fax:02 6442 2670
Ville:MilanoEmail:pressoffice@pirelli.com
Pays:ItaliaISIN:IT0005278236
Code postal:20126
 Prix Prix chgmt [%] Achat Vente Volume High + Bas
 4,11 0,327 [8,64%] 4,08 4,084 13 906 345 4,093 3,824
 Ouverture Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 3,824 3,783 4 110 000 000 1 000 000 000 4,04 9,27 3,04-5,94

CHIFFRES CLES - fermeture de la veille

(at previous day's close)
Fermeture de la veille3,783
Market Cap.3 783 000 000
Shares In Issue1 000 000 000
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-

Performance de l'action - 5 dernieres années

Performance de l'action

Sample PeriodHigh+ Bas
1 sem.4,093,61
4 Semaines4,093,47
12 Semaines4,093,31
1 an5,943,04
3 Années7,993,04
5 Années7,993,04

Shareholders Chart

Balance Summary (in thousands of euros)

30/6/202030/6/201931/12/201931/12/2018
Sales and Services Revenue1 816 4292 654 8475 323 0545 194 471
EBITDA221 880700 6871 292 8281 138 852
EBIT-56 788424 997742 744703 056
Group Result-103 280297 917438 134431 606
Net Result-101 709306 991457 697442 372
Cash Flow----
Total Net Assets4 404 1444 663 7144 826 6314 550 927
Net Financial Position-4 593 787-4 623 914-3 695 729-3 323 811
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2020 - Chiude in rosso Pirelli e C.
nel primo semestre 2019 anche per effetto dell’emergenza Covid-19 (va peraltro ricordato che nello stesso periodo del 2019 il gruppo aveva registrato un beneficio su crediti di imposta in Brasile).
I ricavi complessivi sono scesi ben del 31,6% a 1.816,4 milioni (-28,5% su base organica), come conseguenza di un calo dei volumi pari al 29,5% (-24,7% per l’High Value e -35,4% per lo Standard), di un effetto Price/Mix positivo per l’1% e un effetto cambi/IAS 29 Argentina negativo per il 3,1%.
In particolare i ricavi High Value sono scesi del 28,1% a 1.285,7 milioni (-27,8% su base organica) per effetto del generale calo della domanda derivante dall’implementazione delle misure di lockdown nei principali mercati di riferimento, ed i ricavi Standard sono scesi del 38,8% a 530,7 milioni (-29,9% su base organica).
I volumi Car New Premium si sono ridotti del 24% (-26% sul Primo Equipaggiamento e -24% per i Ricambi).
L’effetto Price/Mix positivo è dovuto a una ripresa nel secondo trimestre grazie al miglioramento del mix di canale, del mix a livello di Region (con la ripresa delle vendite in Cina) e del mix di prodotto.
L’effetto negativo dei cambi è per lo più dovuto alla volatilità delle valute di America Latina e Russia.
L’ebitda è diminuito del 68,3% a 221,9 milioni ed include i costi operativi legati all’emergenza Covid-19, di cui diretti per 26,4 milioni, riferiti a costi sostenuti per l’acquisto di materiali di protezione per il personale ed a semilavorati non utilizzabili (in quanto non idonei per la produzione) a seguito della chiusura improvvisa delle fabbriche, oltre a costi indiretti per 83,6 milioni, di cui 70,6 relativi a slowdown legati alla chiusura temporanea di alcuni stabilimenti.
Il programma di Competitività dei Costi ha generato efficienze strutturali per 63,8 milioni (derivanti per lo più dall’ottimizzazione delle specifiche di prodotto e razionalizzazione dei componenti, dalla reingegnerizzazione dei processi e dal controllo delle spese generali), ed il piano di riduzione costi legato all’emergenza Covid-19 ha avuto un effetto pari a 61,7 milioni, relativo a spese generali e amministrative, revisione di attività marketing e comunicazione, rinegoziazione dei contratti con i fornitori, prioritizzazione degli investimenti in Ricerca e Sviluppo ed efficienze sul canale distributivo.Il risultato operativo evidenzia una perdita di 56,8 milioni, rispetto all’utile operativo di 425 milioni di un anno prima; l’ebit rettificato risulta invece ridotto dell’84,9% da 440,5 a 66,7 milioni (le rettifiche hanno riguardato ammortamenti di asset intangibili identificati in sede di PPA invariati a 57,3 milioni, oneri one-off e di ristrutturazione in aumento da 26,8 a 35,7 milioni, oneri relativi al piano di retention passati da 3,2 a 4,1 milioni e, solo nel primo semestre 2020, costi diretti legati all’emergenza Covid-19 per 26,4 milioni, mentre come si è detto nello stesso periodo del 2019 vi era stato un beneficio su crediti di imposta in Brasile per 71,8 milioni).
Gli oneri finanziari netti sono balzati da 10 a 73,1 milioni (ma anche questo dato nel primo semestre 2019 aveva beneficiato dell’effetto dei crediti di imposta in Brasile, senza i quali gli oneri finanziari netti sarebbero stati di 109,8 milioni); al 30/6/2020 l’indebitamento finanziario netto era pari a 4.593,8 milioni a fronte di 3.695,7 milioni a fine 2019, a fronte di un flusso di cassa netto della gestione operativa negativo per 589,8 milioni, in presenza di un capex sceso da 167,7 a 81,4 milioni, di un effetto IFRS 16 in aumento del debito per 47 milioni e di un assorbimento di cassa del circolante per 729,3 milioni.Le partecipazioni hanno avuto un effetto negativo per 4,6 milioni (positivo per 2,1 milioni nel primo semestre 2019).
Da un utile ante imposte di 417,1 milioni si è quindi passati a una perdita ante imposte di 134,6 milioni.
Dopo un effetto fiscale positivo per 32,8 milioni (imposte per 110,1 milioni nel primo semestre 2019 con un tax rate del 26,4%) e l’imputazione a terzi di una quota di utile di competenza passata da 9,1 a 1,6 milioni, si è passati da un utile netto di 297,9 milioni a una perdita netta di 103,3 milioni.
Su base rettificata si è passati da un utile netto di 255,9 milioni a una perdita netta di 13,4 milioni.
RISULTATI 2019 - Ricavi e margini in complessivo aumento per Pirelli e C.
nell’esercizio 2019.
I ricavi sono saliti del 2,5% (+2,2% su base organica) a 5.323,1 milioni; quelli del segmento High Value sono saliti del 6,9% a 3.539,9 milioni (+5,2% su base organica), con volumi in crescita del 6,4% (in particolare quelli dei pneumatici Car New Premium superiori ai 18 pollici sono cresciuti dell’8%).
I ricavi del segmento Standard sono invece scesi del 5,4% a 1.783,2 milioni (-3,2% su base organica), con volumi in diminuzione del 9,7%, per il calo della domanda in tutti i mercati e la decisione di Pirelli di proseguire la riduzione dei volumi su prodotti a minore redditività.
Nel complesso i volumi del gruppo sono diminuiti del 2%, mentre l’effetto Prezzo/Mix è stato positivo per il 4,2% grazie al crescente peso del segmento High Value e al miglioramento del mix di prodotto.
L’effetto cambi/IAS 29 Argentina (iperinflazione) è stato positivo per lo 0,3%.
I costi per consumi di materie prime sono diminuiti del 4,2% a 1.741,2 milioni, e gli altri costi operativi ben del 7,8% 1.713,4 milioni.
Quasi invariato invece il costo del lavoro (+0,4% a 1.072,2 milioni), pur in presenza di un numero di dipendenti in diminuzione da 31.489 a 30.189 unità.
Nel complesso l’ebitda è salito del 13,5% a 1.292,8 milioni, ed ha beneficiato per 104,3 milioni dell’applicazione del principio contabile IFRS 16 che ha stabilito una nuova modalità di contabilizzazione dei contratti di locazione.
L’ebitda rettificato ante costi di start-up è salito del 5,6% a 1.350,7 milioni, e quello rettificato del 6,1% a 1.310 milioni.
Dopo ammortamenti balzati da 394,3 a 507,3 milioni (in relazione all’applicazione del principio contabile IFRS 16), mentre gli accantonamenti sono rimasti stabili a 20,5 milioni e le svalutazioni sono passate da 21,3 a 22,3 milioni, l’ebit è salito da 703,1 a 742,7 milioni (+5,7%), mentre l’ebit rettificato ante costi di start-up è sceso del 4,4% a 958,6 milioni e quello rettificato del 3,9% a 917,3 milioni.
Decisamente migliorato il saldo negativo della gestione finanziaria, sceso da 196,3 a 113,6 milioni; ha beneficiato di un effetto positivo per 107,3 milioni derivante dal riconoscimento dei crediti di imposta in Brasile ma vi è stato anche un effetto negativo di 23,5 milioni relativo a oneri per leasing derivanti dall’applicazione del principio contabile IFRS 16.
L’indebitamento finanziario netto al 31/12/2019 è ammontato a 3.695,7 milioni, in aumento rispetto ai 3.323,8 milioni di fine 2018, anche a seguito della distribuzione di un monte dividendi di 176,9 milioni nonché di un effetto incrementativo del debito relativo al principio contabile IFRS 16 per 483,1 milioni.
Nel complesso, l’utile ante imposte è così balzato da 501,8 a 622,3 milioni (+24%).
Ma dopo imposte per 164,6 milioni (il tax rate è passato dal 10,6% al 26,5% dato che il 2018 beneficiava del regime di tassazione agevolato “Patent Box” per effetto dell’accordo sottoscritto il 15 ottobre 2018 con l’Agenzia delle Entrate) e lo scomputo di una quota di utile di competenza di terzi passata da 10,8 a 19,6 milioni, l’incremento dell’utile netto è stato solo dell’1,5% (da 431,6 a 438,1 milioni).
Era stato annunciato un dividendo di 0,183 euro per azione, in pagamento dal 24 giugno 2020, per un monte dividendi complessivo di 183 milioni corrispondente a un pay-out di circa il 40% sull’utile netto consolidato.
Ma a seguito dell’emergenza Covid-19 il dividendo è stato cancellato (è possibile che nel secondo semestre 2020 venga proposta un’eventuale distribuzione di riserve qualora la generazione di cassa dovesse risultare superiore al nuovo target 2020), e inoltre è stata ridotta la remunerazione del Top Management (-50% per il Vice Presidente Esecutivo e CEO e i membri del CdA e -20% per i manager del leadership team) ed è stato annullato il sistema di incentivazione a breve termine del management per il 2020, azioni che consentiranno risparmi per 31 milioni.

Stato Patrimoniale

30/6/202030/6/201931/12/201931/12/2018
Avviamento1 884 4521 887 3711 886 9881 886 862
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali3 309 7583 593 5943 649 8093 092 927
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze961 5071 165 1161 093 7541 128 466
Crediti Commerciali627 892862 120649 394627 968
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

13 316 49213 376 15213 876 62513 031 697
Capitale Sociale1 904 3751 904 3751 904 3751 904 375
Azioni Proprie----
Riserve2 504 3682 375 1872 381 9402 132 140
Utile (Perdite) d'Esercizio-103 280297 917438 134431 606

Patrimonio Netto di Gruppo

4 305 4634 577 4794 724 4494 468 121
Patrimonio netto di Terzi98 68186 235102 18282 806

Patrimonio netto Complessivo

4 404 1444 663 7144 826 6314 550 927
Debiti Finanziari a Lungo Termine4 951 7324 034 8413 960 1633 942 817
Fondo TFR e altri fondi del personale188 587219 330203 003224 312
Fondo per rischi e oneri110 272133 985120 469138 327
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine1 208 0031 433 7321 451 106853 655
Debiti Commerciali858 4231 200 3441 611 4881 604 677
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

13 316 49213 376 15213 876 62513 031 697

Conto Economico - Profit & Loss

30/6/202030/6/201931/12/201931/12/2018
Ricavi delle vendite e delle prestazioni1 816 4292 654 8475 323 0545 194 471
Altri ricavi137 824281 666486 307483 205

Totale ricavi

1 954 2532 936 5135 809 3615 677 676
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze-76 06150 5105 584201 416
Consumi di materie prime549 446904 3581 741 2491 818 199
Costo del personale460 130539 6931 072 1671 067 579
Costi per servizi----
Altri costi operativi647 914844 2701 713 4041 858 162
Altri proventi non ricorrenti1 1781 9854 7033 700
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA221 880700 6871 292 8281 138 852
Ammortamenti258 525252 881507 347394 304
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni--20 47120 219
EBIT-56 788424 997742 744703 056

Saldo gestione finanziaria

-76 936-9 674-113 631-196 311
a) Proventi Finanziari167 016110 111126 30035 339
b) Oneri Finanziari240 166120 154238 240143 126
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari-3 786369-1 691-88 524
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)-8471 787-6 854-4 980

Risultato prima delle imposte

-134 571417 110622 259501 765
Imposte sul reddito-32 862110 119164 56252 964
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

-101 709306 991457 697442 372
Risultato di pertinenza di terzi1 5719 07419 56310 766
Risultato di pertinenza del Gruppo-103 280297 917438 134431 606
Dernières Valeurs Consultées
BIT
PIRC
Pirelli & ..
Inscrivez-vous aujourd'hui pour consulter ce titre en streaming sur le Moniteur ADVFN. Vous pourrez ajouter et visualiser jusqu'à 110 des vos actions préférée et c'est complètement gratuit..

Les cours EURONEXT (CAC 40, etc. ) et FOREX (les devises) sont en direct si connecté.
NYSE, AMEX, et ASX sont en différé d'environ 20 minutes. Les autres cours sont en différé d'environ 15 minutes.

En accédant aux services disponibles de ADVFN, vous acceptez les Conditions Générales de ADVFN Conditions Générales

P: V:fr D:20201024 13:00:27